Dalle persiane accese (Rossella Luongo)


da La Fata e il Poeta, Fermenti Editrice, Roma 2007

Colpisce in questi versi la naturalezza del dettato che rifugge le artificiosità e gli orpelli del poetichese e ci presenta brani di vita. Rossella ne intravede con sagacia le infinite potenzialità simboliche e metaforiche, anche nella apparente quotidianità dei fatti, delle cose, degli eventi sui cade il suo sguardo: «Invento parole, / da infilare alle dita / dell’alba che dorme / e mi chiudo la notte / senza fare rumore.»


*
Non vedermi
sull’orlo dei silenzi
traforati da un ago,
parlami e divorami
senza farti domande.
Guardami,
mentre comincio il ricamo
dai fiori più piccoli.

*
A piedi sporchi
salgo le scale,
mentre la vecchia
inforna biscotti
dalle persiane accese.
Invento parole,
da infilare alle dita
dell’alba che dorme
e mi chiudo la notte
senza fare rumore.

*
Il mattino
è un occhio aperto,
vede tutto
e ha paura
di perdere il sole
nella stagione fredda.

*
Costruisco barattoli colorati
come i cubi dell'infanzia,
li metto uno sull'altro
ma si svegliano urlando
con la bocca del presente.

*
Temo gli arroganti
che mi rubano il tempo
di costruire una casa,
anche non sul mare
purché senta
l’odore dei gabbiani
sciolti, da una finestra
sul tuo sorriso.

*
Gli esodi di massa
sbucciano la città
dalla confusione, respiro
dimensioni proporzionate
riempio il vuoto.
Intaglio nel cuore
gli affetti più cari,
su un treno a scomparti
piccoli, di legno
appena lavorato.

*
Il giorno
si consuma
aspirato
in una foglia
di tramonto.
Mi hai donato
una scatola
di colori,
il respiro ampio
del sole
e l’attesa quieta
della sera.

*
Mi ritrovo
argilla cruda,
senza forma
ma duttile
di pensiero,
ancora mi piego
alle ginestre
senza parlare,
come arbusto
sul lago.


Rossella Luongo è nata il 14 maggio 1971 ad Avellino, ove risiede e svolge la professione di avvocato. Laureatasi presso l'Università degli Studi di Salerno, ha collaborato dal 1995, in qualità di giornalista (pubblicista) nonché di direttore responsabile, con vari periodici e quotidiani locali e ha partecipato a corsi, stages e laboratori di scrittura tenuti da autori di fama nazionale, tra cui “Scuola Holden”, Torino 1999; “Scuola Abacus Preparazione Superiore ed Universitaria”, Bologna 2003. Anche musicofila, ha conseguito nel 1992 il Diploma di Compimento Inferiore in pianoforte al Conservatorio “Cimarosa” di Avellino, classificandosi, tra i primi posti in diversi concorsi sia musicali che letterari, tra cui “Donna e poesia”, Roma 1995; “Città di Avellino Ed. Menna”, 1994; “Annibelle e la composizione delle nuvole”, Ass. Aldebaran Park di Antonella Cilento, Napoli 1998; Instant Anthology “Matrimoni Scoppiati” Perrone Ed., Roma 2008. Con l'Accademia Studi Teatrali “Hypokrites” di Solofra (AV), come musicista di scena, ha preso parte a molteplici rassegne. Suoi versi sono apparsi su riviste, giornali, antologie e attualmente sul web. La raccolta di poesie La Fata e il Poeta, Fermenti Ed. Roma 2007, è la sua prima pubblicazione. Sito pesonale: www.rossellaluongo.it
0