Inedito (di Vera Lucia de Oliveira)


SCRIVERE



liscia carne
carne di occhi
carne di foglie
vive
carte di mani fragili
carne di carta
carne di segno
carne di sogno che dico (non dico)
quasi uscisse l'anima
dal dito




È giusto un assaggio donato da un'autrice che arriva, che "buca" la carta.
Vera Lúcia de Oliveira è ricercatrice di Letteratura Portoghese e Brasiliana a Lecce. È autrice di numerosi lavori su poeti contemporanei pubblicati in riviste italiane e straniere e scrive poesia e saggistica sia in portoghese che in italiano. Ha ricevuto importanti riconoscimenti e premi ed è presente in antologie pubblicate in Brasile, Italia, Spagna, Portogallo e Inghilterra. Il suo libro Verrà l’anno, pubblicato da Fara nel 2005 ha ricevuto il Premio Internazionale di Poesia Pasolini, considerato fra le tre migliori raccolte di poesia pubblicate in Italia nel 2005/2006.
0