IT'S FRIDAY | Alcune poesie di Alfredo Rienzi tratte da "Sull'improvviso" (ArcipelagoItaca)

 



Il ginkgo s’è fatto d’oro: natura

di sonni e risvegli. Inizia a correre la ragazza si toglie gli orecchini respira l’argine l’autunno flette la nuca:

           entrò nel suo campo visivo prima un transito obliquo riapparve, si fermò. Prese dimora.


***


Sottili i confini tra le stagioni:

quasi senza preavviso

si passa da una all’altra:

minime tracce sperse nel soffio tramontàno

segnano la primavera e la morte.



***



Questa luce che ora

torna a crescere

dove la deporremo spenti gli occhi in una notte a dicembre?

c’è stato tempo per disporsi, dici

verso il giusto angolo d’occidente

è che il tempo non è mai quello giusto

e le partenze hanno il suono ottuso

della frana che coglie all’improvviso



***



SECONDO TEMPO PER IL COMMIATO



Non so come fluisca il tempo

                 se esista

là dove tu ora sei

                  se sei

qui i merli nel giardino

dei tuoi ultimi passi

rinnovano i canti, le infinite varianze

il loro, anche il loro

tempo breve



***



C’è nel silenzio ogni voce ogni suono

possibile: il bianco che si disfa

nell’iride, molecole-galassie

che ronzano, uova incerte se aprirsi

o indugiare nel loro simbolismo

ci sono nel silenzio gli elementi al precipitarsi nudi nei loro mulinelli i canti di meduse e di sterne

poi l’infinita serie delle favole

quei loro finali mai ascoltati





Alfredo Rienzi vive dalla prima infanzia nel torinese. Ha pubblicato diversi volumi di poesia, da Contemplando segni, X Premio Montale, in 7 poeti del Premio Montale (Scheiwiller, pref. di M. L. Spaziani). I primi volumi sono in parte confluiti ne La parola postuma. Antologia e inediti (puntoacapo Ed., 2011). Ultime raccolte sono: Notizie dal 72° parallelo (Joker, 2015), Partenze e promesse. Presagi, (puntoacapo Ed., 2019), Sull’improvviso, edito da Arcipelago itaca (2021, pref. di M. Cucchi), premio InediTO - Colline di Torino. Ha tradotto testi da OEvre poétique di L. S. Senghor, in Nuit d’Afrique ma nuit noire – Notte d’Africa mia notte nera, a cura di A. Emina (Harmattan Italia, 2004) e pubblicato il volume di saggi Il qui e l’altrove nella poesia italiana moderna e contemporanea (Ed. dell’Orso, 2011). Le sue opere sono state premiate in molti dei più importanti concorsi letterari. È inserito nell'Atlante dei poeti dell'Università di Bologna e in numerose antologie critiche nazionali. Gestisce il blog “Di sesta e di settima grandezza” (https://alfredorienzi.wordpress.com/) dov’è disponibile una nota biobibliografica più ampia.

Nessun commento: