IT'S FRIDAY | Daìta Martinez: alcune poesie da "Liturgia dell'acqua"

 
















l’educazione al riguardo è sottilissima

sponda affusolata nelle crepe composte

del cantico risorto quasi una stortura

del passo l’innocente meraviglia di una

gatta intenta nell’intento di cucire quel

buco ingombrante delle scarpe scolate

a filo d’erba per dono materno al guaire

moderno dell’ultima assonnata formica




***




sospingendo destini l’aria scodella le

luci sul porto una stanza nel sonno si

punge d’improvviso merlo del soffitto




***




a mano recidere dovrebbe qui silenzio

e s’allaga e s’ombra e non muove da

muovere che s’inverna minima chiosa

la cena dentro l’arcata al di dentro dei

limoni tondi rotonda una caduta tonda

ripasso sparso lì sparso che si dice sia

l’avverbio a frugare tra le gambe il sole

bambino per strada e qualche moneta

avvolta sulla pancia di una trottola la

primissima volta di un bacio il risvolto

del soggiorno la luce di traverso come

ombelico mangiato d’un fiato col fiato

morbidissimo la tazzina del caffè quel

primo piano dimenticato che nascosto

si lascia ninnare dalla tenerezza di Dio




***




zanna bianca ha il cuore della neve

l’odore del gelsomino ruba il verso




***



la paura subito la paura

si disfa dai rivolti la luna

                    è bellissima





Daìta Martinez, palermitana, ha pubblicato con LietoColle (dietro l’una), 2011, segnalata alla V Edizione del Premio Nazionale di Poesia “Maria Marino”, e nel 2013 la bottega di via alloro.  Vincitrice - sezione dialetto - del 7° Concorso Nazionale di Poesia Città di Chiaramonte Gulfi, è stata finalista, per l’inedito in dialetto, della 44° edizione del Premio Internazionale di Poesia Città di Marineo. Inserita nell’Almanacco di poesia italiana al femminile “Secolo Donna 2018”, edizioni Macabor, nel 2019 ha pubblicato la finestra dei mirtilli, suite poetica stilata con il poeta comisano Fernando Lena, Edizioni Salarchi Immagini, il rumore del latte, Spazio Cultura Edizioni, e nutrica, LietoColle. È vincitrice del Premio Macabor 2019 - sezione raccolta inedita di poesia - con pubblicazione, ‘a varca di zagara in dialetto siciliano. Nel 2020 è stata finalista - sezione raccolta inedita - della 34° edizione del Premio Lorenzo Montano. Nel 2021 ha pubblicato Liturgia dell’acqua, Anterem Edizioni, e Le madri, haiku, Edizioni dell’Angelo.

Nessun commento: