“Resta abbandonata / la pozzanghera” e “Il vento soffia lento”

di Roberto Borghesi



Sotto la pioggia che cade
goccia a Goccia
cammino sospirando
perché sento come un incanto

L’acqua mi bagna i sogni
e i miei bisogni d’amore
scivola sul cuore
con tenerezza

La pioggia è una dolcezza
le nubi sono scure
eppure
il cuore non è triste
e resiste alla malinconia

Canta una poesia
e la pioggia s’accompagna al vento
cammino lento
per raccogliere tutto
il bagnato
dal cielo sul selciato

Resta abbandonata
la pozzanghera
un piccolo lago
e io rido tutto bagnato. 

E vago
nella pioggia felice
senza una meta
la mente lieta.


***


Il vento soffia lento
questa sera
di primavera
ed è contento

Il contadino
nel suo giardino
riposa sotto la pianta
e ascolta il vento
che canta tra i rami

Una melodia solare
che l’atmosfera
fa incantare
e soffia ora più forte
sulle onde del lago
un inno melodioso
e vago

Soffia senza posa
lieve sulla rosa
gonfia forte
le vele 
e tira le corde

Soffia sul faggio
adagio adagio
il caldo vento
mi fa contento
m
i culla Adagio
e mi addormento

Nessun commento: