La poesia di Guido Passini


di Carla De Angelis

La poesia è l’arte di scrivere di tutto su tutto con armonia, è l’arte di entrare con passione, travestita da passi felpati nella mente del lettore; è un dono, ma non basta, è necessario accoglierlo pur sapendo che ci sarà gioia e sofferenza nel custodirlo e farlo crescere nel tempo.
Senza Fiato il libro di poesia curato da Guido Passini ha accolto l’arte, ha esplorato l’universo che il dolore distende sui passi della vita ed è riuscito a dargli una concretezza tale da farlo diventare compito e senso della vita stessa.
La sua poesia viene incontro al lettore colma di una seduzione assolta e spietata, senza schermi che la proteggono dalle intemperie; non si può sfuggire dal significato multiplo delle parole. Attenzione a usarle, il giorno dopo non ci si potrà correggere, la parola è come una lama che trafigge. Tutti gli altri passano correndo su di esse hanno una copertura in più tra interno ed esterno, chi vive “altre esperienze” è più sensibile al loro significato, ha con il linguaggio un rapporto completo, esasperato.
Senza fiato è poesia senza fiato, è un filo che percorre la molteplicità delle voci che hanno contribuito alla stesura di questo libro il cui coinvolgimento è immediato e non trovo le giuste parole per dirlo.
Ha ragione Guido Passini è un atto d’amore, dall’inizio alla fine, va oltre l’emozione/la commozione.
Non conoscevo questa realtà, attraverso Guido Passini e i suoi amici sono entrata nelle loro vite, faticose, ma sempre proiettate al futuro. Vorrei mi considerassero loro amica e mi piacerebbe che non fosse il vento a far girare la girandola posta sulla copertina del libro, ma il respiro di tutti e sulle sue ali portasse il libro nelle stanze, dove si decide quanto e come spendere per la ricerca.
Roma 15 novembre 2008


1 commento:

Guido Passini ha detto...

Cara Carla, tu sei un'amica, una persona davvero dal cuore dolce e dall'anima forte. Grazie per queste tue parole. un abbraccio